Rodi: i giardini del parco Rodini

parco rodini rodi

A pochi chilometri dal centro della città di Rodi, il parco Rodini è una delle attrazioni più belle dell’isola, che merita di essere inserito nel vostro itinerario alla scoperta di tutte le cose da vedere a Rodi.

L’isola del Dodecanneso offre ai vacanzieri alcune delle spiagge più belle del Mediterraneo, ma conserva anche le vestigia di un passato glorioso e risorse naturali suggestive come la valle delle Farfalle. Il parco Rodini unisce in una meravigliosa cornice queste ultime due. Situato a poco più di 3 chilometri da Rodi, sulla strada in direzione Lindos e non lontano dalla Chiesa Cattolica di San Francesco, il parco è inserito in una cornice naturale unica: una vallata ricca di verde con corsi d’acqua e laghi artificiali e una ricca fauna libera nei giardini, tra cui cervi, pavoni – vero e proprio simbolo del parco – e  tartarughe.

La realizzazione di questo parco naturale risale ai tempi dei romani: per questo motivo, il parco Rodini è conosciuto come uno dei più antichi giardini del mondo. Oltre a progettare i giardini, i romani costruirono all’interno del parco l’acquedotto di Rodi, le cui rovine visibili ancora oggi – insieme ai resti di una tomba tolemaica, decorata da 21 colonne doriche – contribuiscono ad inserire il Rodini Park in una cornice ancora più romantica e suggestiva.

Avete inserito il parco Rodini nella lista delle cose da visitare a Rodi? Non vi resta che prenotare uno dei voli in offerta per l’isola di Meridiana e partire per una vacanza unica in quest’incantevole isola.

Fonte immagine: thor hestnes [CC BY 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/3.0)], via Wikimedia Commons

Categoria: Idee per viaggiare | Tag: , | 28 08 2017