Cosa mangiare durante una vacanza a Tel Aviv

Cosa mangiare a Tel Aviv

Durante un soggiorno a Tel Aviv, cosa si potrebbe mangiare? Iniziamo col dire che in Israele la pasticceria è la punta di diamante: vi sono dolci della tradizione araba dai mille colori, come i baklava e i kugel,  che attraggono ogni goloso che si rispetti. Per chi, invece, ama qualcosa di più semplice, vi sono torte, fagottini e cornetti che non hanno nulla da invidiare a nessun’altra specialità locale.

Chi adora i dolci fritti, deve provare i sufganiyot, una sorta di bombe ripiene di crema o di gelatine di frutta. Un altro prodotto tipico è il pane: non sarà affatto difficile trovarlo esposto nelle bancarelle dei mercati sempre caldo e fragrante. Viene servito con una salsa piccante o con olii aromatizzati con aglio e spezie. Una vera bontà.

Oltre a dolci e a vari tipi di pane, cosa si può mangiare di buono a Tel Aviv? C’è lo shawarma, un piatto tipico della cucina araba, turca e greca, a base di tacchino o di carne di pecora che viene grigliata. Questo secondo viene servito insieme a pita o a lafa e accompagnato da patatine o da sottaceti.

Poi c’è il falafel: un piatto completo e anche economico che spesso si può acquistare lungo le strade. Consiste in palline di ceci tritati e spezie che vengono servite nel pane chiamato pita insieme a verdure fresche, a salse e a sottaceti. Tel Aviv sorprende con la sua storia e bellezza ma ancora di più con la sua cucina: basta sapere cosa mangiare.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/kudumomo

Categoria: Viaggiare a Tavola | Tag: | 13 06 2013