L’Africa da visitare: cosa vedere a Capo Verde – Prima parte

Capo Verde è indubbiamente uno dei luoghi dell’Africa che più merita di essere visitato: uno stato, o meglio, un arcipelago, il cui patrimonio naturale è stato scoperto soltanto recentemente, rendendo il turismo, assieme alla pesca, la principale fonte economica della nazione.

Nove isole, di origine vulcanica, dove la natura regna incontrastata e dove le  affascinanti spiagge bianche e immacolate creano dei panorami che difficilmente un turista può dimenticare. Vediamo dunque cosa vedere a Capo Verde e nelle sue isole se state pianificando di visitarla.

Da premettere che l’arcipelago si suddivide in due gruppi: Sopravento, formato dalle isole di Sal, Santo Antão, Santa Luzia, Sao Vicente, Sao Nicolau e Boavista, che sono le più moderne e attrezzate. e Sottovento con le isole di Santiago, Fogo, Maio e Brava, meno conosciute e dunque più “naturalistiche”.

Isola di Sal

È l’unica ad avere un aeroporto internazionale, quindi sarà quella che probabilmente vedrete per prima, e la più grande delle isole Sopravento.

  • Casa di Espargos – È il principale villaggio dell’isola, con case tutte colorate e con abitanti sempre disposti ad aiutare i turisti.
  • Buracona – Un’enorme piscina naturale sull’oceano: se siete fortunati e il mare è agitato, le onde che si infrangono sulle sue pareti creano uno spettacolo indescrivibile.
  • Pedra Lume – Un cratere dove si estraeva il sale che grazie alle infiltrazioni di acqua, crea un suggestivo spettacolo di colori.
  • Spiagge – Superfluo decantarne la bellezza. Le principali sono: Santa Maria, Ponta Preta, Monte Leao, Ponta do Sino, Rife  e Calheta Funda.

Santiago

È l’isola più grande, dove folklore e innovazione si fondono ai paesaggi naturalistici.

  • Praia – La città più grande di Capo Verde: il lato più cosmopolita dello Stato, dove potrete bere un drink o passeggiare per i mercati del posto.
  • Sarra Malagueta – È un parco nazionale, da visitare accompagnati da una guida del luogo.
  • Cidade Vehla – Si tratta del luogo più antico di Capo Verde ed è sede della Fortezza Real de Sao Felipe, costruita intorno alla metà del 1500. Da visitare anche il Pelouringhi, una colonna di marmo bianco che ricorda dove venivano esposti gli schiavi, la Catedral da Sé e il Convento de Sao Francisco.

Brava

“Selvaggia”, proprio come la traduzione del suo nome: viene chiamata l’isola dei fiori per via della sua natura incontaminata e rigogliosa.

  • Nossa Senhora do Monte – Più che il piccolo villaggio in sé, è consigliabile percorrere a piedi la strada che vi ci porta. La vista finale premierà la fatica.
  • Sorno – Un paesino da di pescatori immerso nella vegetazione rigogliosa.
  • Vita Nova Sintra – A fare da padrone qui sono le case coloniali ancora conservate in perfetto stato. Si tratta di una città giardino fatta di tranquillità e colori.

Boa Vista

Distese di sabbia, fondali ricchi di pesci e, come tutte le isole dell’arcipelago, tanta natura .

  • Fundo das Figueiras – Un piccolo paese composto da case colorate dove potersi fermare qualche ora.
  • Santa Monica – Questa splendida spiaggia è lunga ben 18 kilometri, e può vantare un mare come difficilmente vedrete nella vostra vita.
  • Boa Esperanca – Un’altra spiaggia, su cui si trova un enorme relitto che gli dona un’aria quasi inquietante, ma da vedere comunque.

Finisce qui la prima parte della guida sulle cose da vedere a Capo Verde. Nel frattempo, se non lo avete ancora fatto, prenotate il vostro volo a prezzi vantaggiosi con Meridiana.

Continuate a leggere l’eMagazine di Meridiana per la seconda parte dell’approfondimento su cosa vedere a Capo Verde.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/langemw

Categoria: Viaggi nel Mondo | Tag: , | 19 10 2015