Cosa mangiare a Cuba: le sfumature culinarie dell’isola

Fare un viaggio verso questa affascinante isola porta con se la voglia di un’immersione totale nella cultura del luogo, fatta di colori, vita da strada, profumo di storia e tradizioni culinare. Conoscere cosa mangiare a Cuba è parte integrante dell’esplorazione, perché permette ai visitatori di creare un legame con il territorio. Per sapere come raggiungere questo incantevole angolo di mondo, consulta questo link.

Specialità cubane

I piatti tipici della cucina cubana risentono della storia del luogo e delle scelte politiche che hanno interessato l’isola, per questo i prodotti locali sono il fulcro dell’alimentazione.

La gastronomia cubana si definisce “criolla” o, in italiano, creola, perché nata dalla fusione di influssi africani e influssi spagnoli.

L’agricoltura del luogo, in particolare regala frutti degni dell’attenzione di tutte le papille gustative: mango, papaya, banane, manioca, ananas, cocco, guayava, avocado, per delle colazioni spettacolari. Anche l’attività ittica però, permette di gustare prodotti unici come gamberoni, astici, aragoste: tutto freschissimo.

I piatti tipici

Arroz con frijoles: si tratta di una ricetta a base di riso e fagioli neri, detta anche “Cristianos y moros”,  un piatto povero fatto con ingredienti semplici ma dal gusto saporito.

Yuca con mojo: manioca insaporita con un delizioso condimento a base di aglio, olio, sale, lime e arancia.

Chicharritas: banane tagliate a fette e cotte alla brace.

Platano fritto: banane tagliate a rondelle e fritte.

Ajiaco: si tratta di un piatto gustoso, emblema della tradizione culinaria cubana a base di carne di maiale cotta in umido con patate e condita con aglio, pomodoro e cipolle.

Langosta enchillada: pezzettini di aragosta conditi con una salsa leggermente piccante a base di pepe.

Camarones: gamberoni alla brace, saporiti e genuini, per un pasto da leccarsi i baffi.

Pargo al horno: si tratta della cernia cotta in forno e spesso insaporita con del lime.

Pollo e maiale: queste due qualità di carne sono senza dubbio le più diffuse, alla brace e fritte, non mancano mai sulle tavole cubane.

Fufù: purea a base di banane, aglio e olio.

Insalate miste: ogni piatto viene spesso accompagnato da insalate fresche composte da prodotti del posto, come lattuga, pomodori, barbabietole, cipolle e cetrioli.

Dove mangiare a Cuba

Cuba pullula di ristorantini che offrono cucina tipica, ma occhio ai luoghi troppo turistici.

Per tuffarvi in sapori autoctoni, il consiglio è quello di provare i ristoranti privati della gente del luogo, chiamati “paladares” con pochi coperti, a conduzione familiare, in cui gustare piatti freschi e saporiti.

Nel caso in cui abbiate deciso di dormire nelle case “particular”, ovvero case private gestite da cubani che offrono ospitalità ai turisti a prezzi convenienti, assaporate la cucina delle famiglie: di più tipico non si può.

Perdetevi nei sapori dei mercati, osservate la vita che si srotola nelle città e perdetevi tra le bancarelle ricche di frutta tropicale.

Mangiare a Cuba è davvero molto economico, i prezzi sono bassi e convenienti, anche per quanto riguarda il pesce.

Cosa bere a Cuba

La storia cubana per quanto riguarda il panorama delle bevande tipiche, si raccoglie intorno all’inconfondibile bontà del rum.

Qui potrete davvero gustarne delle migliori qualità: dal rum invecchiato, “Añejo”, al “Carta oro” di 5, fino al “Rum bianco” invecchiato 3 anni.  E ancora, non c’è nulla di meglio che concludere un pasto degustando un bicchiere di Havana Club, Matusalen, Santiago o Varadero.

Una volta che siete nella patria della frutta tropicale provate i cocktail tipici come il Mojito, la Piña colada, il Daiquiri oppure un classico Cuba Libre o Avana Special.

Per quanto riguarda le bevande analcoliche altrettanto buone, assaporate i batidos, ovvero i frullati con frutta fresca, oppure il succo di “Guarapo” ricavato dalla canna da zucco, energetico e gustoso.

Trovare cosa mangiare a Cuba non è mai stato così semplice con la guida di Meridiana!

Categoria: Viaggi nel Mondo | Tag: , | 29 02 2016