Fort Jesus Museum di Mombasa: un viaggio tra storia e natura

Se la meta della vostra prossima vacanza è Mombasa, sappiate che la seconda città del Kenya non offre soltanto splendide spiagge, ma ha anche un patrimonio storico e culturale molto ricco apprezzabile all’interno del Fort Jesus Museum.

L’area di Fort Jesus è iscritta nel patrimonio mondiale dell’UNESCO e prende il nome da un forte portoghese costruito da un ingegnere di origini italiane nel 1593 per proteggere i colonizzatori portoghesi dagli attacchi africani. Questa zona è stata nei secoli scorsi luogo di scontri e ribellioni, ma quel che resta del forte oggi sono le bellissime viste panoramiche sull’Oceano indiano.

Il Museo, istituito nel 2006, ha l’intento di raccogliere, preservare e studiare al suo interno i documenti che testimoniano il patrimonio culturale e naturale keniota presente e passato. Qui si possono trovare reperti archeologici appartenenti alla zona di Fort Jesus e anche alle zone vicine di  Gede e Manda.

Oltre ai reperti archeologici in quest’area è possibile ammirare ricchezze naturalistiche come la “casa delle farfalle”, luogo in cui questi colorati insetti volano liberamente nel loro habitat naturale; un’occasione per imparare anche la biodiversità ed entrare a contatto con la cultura locale.

Per una visita accurata del Fort Jesus Museum di Mombasa e della zona circostante è consigliabile usufruire di una guida.

Orari del museo:

Aperto tutti i giorni dalle 8.00 alle 18.00

Per scoprire le altre ricchezze storiche e naturali di Mombasa prenota il tuo volo con Meridiana e assicuratevi una vacanza indimenticabile.

 

Fonte immagine: wikimedia.org

Categoria: Viaggi nel Mondo | Tag: , , | 07 07 2014