Il Parco nazionale dell’Isalo: 4 itinerari e quando andare

Parco Isalo Madagascar

Il Parco nazionale dell’Isalo si estende su una superficie di circa 81.540 ettari di territorio, caratterizzato da praterie e da massicci di arenaria plasmati dagli agenti atmosferici, vento e acqua.

Cosa vedere nel Parco nazionale dell’Isalo

All’interno del parco vivono 55 specie di uccelli, 3 specie di lemuri, e nelle zone più aride fiorisce il Pachipodium tra settembre e ottobre.

Le bellezze naturali più interessanti che troverete all’interno del parco sono sicuramente le formazioni rocciose, i canyon e le piscine naturali, ideali per un bagno che non scorderete facilmente.

La vegetazione boschiva si concentra nella parte bassa dei canyon dove c’è una maggiore presenza di acqua: sulle rocce crescono alcune piante endemiche come il già citato Pachypodium e le Zampe di elefante (Aloe isaloenis).

Itinerari all’interno del Parco nazionale dell’Isalo

Nel parco è possibile scegliere tra diversi tipi di itinerari a cui si accede da differenti zone:

  1. Percorso che porta alla piscina naturale (circa 2 ore di cammino): da lì sarà possibile proseguire per le cascate del parco;
  2. Visita ai Canyon des Singes e al Canyon des Rats (15 km in auto e 1 a piedi);
  3. Il lungo itinerario che porta dal Canyon des Singes e alla piscina naturale, facendovi meravigliare di panorami stupendi (5 ore di cammino);
  4. La finestra dell’Isalo è una vera chicca, da vedere preferibilmente al tramonto, si trova a qualche km dal villaggio di Ranohira.

Dove soggiornare e quando andare al Parco nazionale dell’Isalo

  • Tra il Parco e il villaggio di Ranohira si trovano diversi hotel dai più semplici ai più costosi, per tutte le tasche.
  • Il Parco nazionale dell’Isalo è meta turistica tutto l’anno, a eccezione dei mesi di gennaio e febbraio.

Prima di partire per il Madagascar consultate le nostre informazioni di viaggio e i voli più economici per Nosy Be.

Categoria: Viaggi nel Mondo | Tag: , | 19 07 2017